Informazioni generali

La decadenza dall'assegnazione dell'alloggio, ai sensi dell'art. 32 della L.R. 39/2017, si verifica nei seguenti casi:
  a) mancata presentazione del richiedente, senza giustificati motivi, alla data convenuta per la stipulazione del contratto;
  b) mancata occupazione dell'alloggio entro trenta giorni dalla consegna, senza gravi e giustificati motivi;
  c) abitazione non stabile nell'alloggio assegnato per un periodo superiore a sei mesi continuativi, salvo che non sia intervenuta una autorizzazione per gravi motivi familiari, di salute o di lavoro;
  d) cessione o sublocazione, in tutto o in parte, dell'alloggio o mutamento della destinazione d'uso;
  e) aver adibito l'alloggio ad attività illecite;
  f) perdita dei requisiti per l'accesso di cui all'articolo 25, fatto salvo quanto previsto dall'articolo 36, comma 3;
  g) morosità di cui all'articolo 38, comma 1;
  h) l'aver causato gravi danni all'alloggio o alle parti comuni dell'edificio;
  i) grave e reiterata inosservanza alle norme del regolamento condominiale e, qualora sia di competenza dell'assegnatario, mancata gestione dei servizi accessori e degli spazi comuni;
  l) mancata accettazione della mobilità nei casi di cui all'articolo 43.

Ai sensi dell'art. 19 del Regolamento Regionale n. 4 del 10.08.2018, l'ente proprietario o delegato provvede alla dichiarazione di decadenza dall'assegnazione, comunicandola all'interessato.

Per maggiori informazioni visita il portale dell'Azienda Territoriale Edilizia Residenziale

Tempi

60 giorni

Ultimo aggiornamento:

07/05/2019
Non sono previsti moduli per questo procedimento
Approfondimenti

Normativa:

Legge Regionale n. 39 del 03.11.2017.
Regolamento Regionale n. 4 del 10.08.2018.

Documentazione da presentare:

Responsabili
E' responsabile dell'istruttoria l'Ufficio competente per la materia di volta in volta oggetto della singola pratica

Responsabile del procedimento

E' responsabile del procedimento il dipendente di volta in volta individuato con apposito provvedimento, secondo la materia oggetto della singola pratica

Responsabile del provvedimento

Se il procedimento non si conclude con un provvedimento, non è indicato alcun responsabile del provvedimento; diversamente è responsabile del provvedimento il CapoArea/dipendente di volta in volta individuato con apposito provvedimento, secondo la materia oggetto della singola pratica
Dettagli Procedimento

Modalità avvio:

D'ufficio

Conclusione procedimento:

Provvedimento espresso

Comunicazioni a terzi:

r maggiori informazioni visita il portale dell'Azienda Territoriale Edilizia Residenziale (A.T.E.R.)

Rilevanza SUAP:

No

Presente in PuntoSi:

No

Non sono state fatte indagini