Informazioni generali

Chiunque cede la proprietà o il godimento, o consente a qualunque altro titolo l'uso esclusivo di un fabbricato o di parte di esso per un tempo superiore ad un mese, ha l’obbligo di darne comunicazione all'autorità locale di pubblica sicurezza del luogo dove si trova il fabbricato, entro quarantotto ore dalla consegna dell'immobile.
L'obbligo non sussiste nel caso il titolo della cessione sia registrato all'Agenzia delle Entrate.
Nei comuni dove non vi sono uffici della Polizia di Stato (Commissariato o Questura) le funzioni di autorità locale di pubblica sicurezza sono svolte dal Sindaco.

Per gli immobili situati nel territorio comunale di Rubano la comunicazione va fatta compilando l'apposito Modulo Questura per comunicazione cessione di fabbricato, che può essere trasmesso al Comune di Rubano a mezzo fax, pec o raccomandata, o presentato di persona allo sportello PuntoSi.

Ricordiamo che per la violazione dell'obbligo è prevista la sanzione amministrativa del pagamento di una somma da euro 103,00 ad euro 1.549,00 (l'accertamento può essere fatto dagli organi di polizia giudiziaria o dai vigili urbani).

Per informazioni complete sull'obbligo di comunicazione consulta il sito della Questura Padova e il sito della Polizia di Stato. Per casi particolari e documenti da presentare vedi la sezione Altre informazioni della presente scheda.

Questa procedura è spesso collegata alla Comunicazione di Ospitalità dello Straniero.

Tempi

Acquisizione della comunicazione e rilascio della ricevuta immediati allo sportello. Registrazione e comunicazione alla Questura entro 5 giorni.

Costi

  • Nessuno

A chi rivolgersi

Telefono:

0498739219

Email:

puntosi@rubano.it

Orari di ricevimento:

Lunedì, Mercoledì e Venerdì: 8.30 – 13.00
Martedì e Giovedì: 8.30 – 18.00
----
La cittadinanza e' invitata a recarsi presso gli uffici comunali solo ed esclusivamente per attività strettamente funzionali alla gestione dell'emergenza ed attività indifferibili e SOLO PREVIA TELEFONATA O CONTATTO VIA E-MAIL

Ultimo aggiornamento:

04/06/2020
Approfondimenti

Normativa:

D.L. 21.3.1978 n. 59 (conv. L. 18.5.1978 n. 191); D.L. 13.05.2011 n.70 (conv. L. 12.07.2011 n. 106); D.L. 20/06/2012 n. 79 (con. L. 7.8.2012 n. 131)

Documentazione da presentare:

  • modulo comunicazione cessione fabbricato compilato
  • copia documento di identità e codice fiscale del dichiarante / cedente
  • copia del documento d’identità del cessionario
  • Denuncia Lavoro Domestico all’INPS nel caso di badanti

Ulteriori informazioni:

Per un approfondimento sull'obbligo di comunicazione di cessione fabbricato vedere la scheda informativa normativa.

Casi particolari:

  • se la persona nei cui confronti avviene la cessione è cittadino non comunitario, a prescindere dalla presenza o meno di un contratto registrato alla base della cessione, deve essere fatta la comunicazione di ospitalità, utilizzando l'apposito modulo (vedi procedura Comunicazione ospitalità dello straniero).
  • per le badanti di nazionalità comunitaria coabitanti è comunque necessaria la dichiarazione di cessione del fabbricato, indicando nella causale “comodato d'uso gratuito verbale (badante)"
Responsabili

Unità organizzativa responsabile dell'istruttoria:

PuntoSi - Punto Servizi ed Informazioni (Responsabile: Barbara Viero)

Responsabile del procedimento:

Responsabile del provvedimento

Se il procedimento non si conclude con un provvedimento, non è indicato alcun responsabile del provvedimento; diversamente è responsabile del provvedimento il CapoArea/dipendente di volta in volta individuato con apposito provvedimento, secondo la materia oggetto della singola pratica

Titolare del potere sostitutivo (persona a cui rivolgersi in caso di inerzia nel procedimento):

Dettagli Procedimento

Modalità avvio:

Ad istanza dell'interessato

Conclusione procedimento:

Documento amministrativo

Comunicazioni a terzi:

Questura di Padova

Rilevanza SUAP:

No

Presente in PuntoSi:

Si

Non sono state fatte indagini