Con ordinanza del Sindaco n. 25 del 24.04.2020, adottata a seguito dell'Ordinanza del Presidente della Regione Veneto n. 42 della stessa data, sono state modificate le misure di restrizione in precedenza prorogate con ordinanza sindacale n. 24 del 17 aprile sotto riportata.
Con effetto dalle ore 8 del 25 aprile 2020 e' disposta:

  1. la riapertura al pubblico degli orti sociali siti in Viale Po, prevedendo, al fine di evitare ogni forma assembramento, che l'accesso sia consentito ad una sola persona per appezzamento e avvenga nel rispetto degli obblighi di distanziamento di un metro e dell'uso di mascherina e guanti o garantendo l'igiene delle mani con idoneo prodotto igienizzante;
  2.  di confermare la chiusura al pubblico degli orti sociali siti all'interno del Parco Etnografico di Bosco di Rubano fino al 3.05.2020 compreso, al fine di poter predisporre, d'intesa con il Gestore del Parco, le opportune misure volte ad assicurare l'accesso esclusivo agli appezzamenti, compatibilmente con la chiusura al pubblico del Parco;
  3. la ripartura al pubblico dei cimiteri comunali, nel rispetto degli obblighi di distanziamento di un metro e dell'uso di mascherina e guanti o garantendo l'igiene delle mani con idoneo prodotto igienizzante;
  4. la revoca del divieto di transito nelle piste ciclabili, che dovrà comunque avvenire nel rispetto delle disposizioni relative alle limitazioni allo spostamento delle persone fisiche.

In allegato il testo completo della nuova ordinanza.


Il Sindaco con ordinanza n.24 del 17/04/2020 ha stabilito di prorogare  fino al 3 maggio 2020 le seguenti misure restrittive previste con precedente ordinanza n. 22 del 08/04/2020 e precisamente:

  •  chiusura al pubblico con divieto di accesso nelle seguenti aree:
    •  orti sociali;
    •  cimiteri comunali, garantendo comunque l'erogazione dei servizi di inumazione, tumulazione e consentendo l'estremo saluto da parte dei familiari in forma strettamente privata
  •  divieto di transito nelle piste ciclabili che saranno percorribili solo se muniti di apposita autodichiarazione in merito all'esistenza dei motivi legittimanti lo spostamento (comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessità, motivi di salute);

Inoltre si ricorda ai cittadini che persistono, come disposto dai provvedimenti di rango statale e regionale inerenti l'emergenza COVID 19 già emanati, le chiusure  al pubblico (ord_00022_08-04-2020.pdf) fino al 3 maggio di:

  • Parco Etnografico nella frazione di Bosco
  • Parco del Municipio
  • Parchi giochi pubblici
  • Giardini e aree verdi pubbliche (e aree cani)

Maggiori informazioni nell'ordinanza nr. 24 del 17/04/2020 sotto allegata

17/04/2020