Si informa che il recente "Rapporto sulla risorsa idrica in Veneto al 31 marzo 2022" - pubblicato da ARPAV - ha posto l'attenzione sulle condizioni di marcato deficit pluviometrico di cui la nostra Regione soffre.  

Il livello delle falde è prossimo i valori minimi raggiunti negli ultimi 20 anni e il Presidente della Regione Veneto con ordinanza n. 37 del 03/05/2022 ha ordinato:

  • di dichiarare lo stato di crisi idrica su tutto il territorio della Regione Veneto, ai sensi dell'art. 106 della L.R. 13/04/2001, n. 11 e dell'art. 1 della L.R. 16/08/2007, n. 20, a seguito delle anomale condizioni meteoriche e idrologiche;
  • di raccomandare a tutti gli utilizzatori di acqua e, in particolare, agli operatori del settore agricoltura e a coloro che irrigano giardini e parchi, di utilizzare la risorsa acqua in modo estremamente parsimonioso, sostenibile ed efficace, limitandone il consumo al minimo indispensabile. La gestione parsimoniosa della risorsa idrica sia superficiale che sotterranea dovrà caratterizzare tutte le utenze irrigue autonome.

Considerata la situazione e considerato il fatto che in questo periodo dell’anno si verificano i maggiori consumi d’acqua potabile da parte degli utenti domestici, si invitano tutti i cittadini a prestare la massima attenzione all'utilizzo dell’acqua che sgorga dai nostri rubinetti. 

foto del lago

Cosa possono fare dunque i cittadini?

Ecco alcune regole per un uso intelligente della risorsa:

  • non far scorrere l'acqua inutilmente (quando ci si insapona o si lavano i piatti);
  • preferire la doccia al bagno in vasca;
  • scegliere, per gli elettrodomestici, programmi a risparmio d’acqua e metterli in funzione solo a pieno carico;
  • evitare di usare l’acqua potabile per innaffiare orti e giardini oppure per lavare le autovetture o le aree scoperte di casa;
  • chiudere le fontane, in particolare quelle a getto continuo ancora attive in alcune case, o installare un rubinetto;
  • assicurarsi che i rubinetti di casa siano sempre ben chiusi e che non gocciolino.

In allegato il Rapporto sulla risorsa idrica in Veneto pubblicato dall'ARPAV il 31 marzo 2022,

27/05/2022