Informazioni generali

Le manifestazioni di sorte locali sono consentite se promosse da:
•  enti morali, associazioni, comitati senza fini di lucro, con scopi assistenziali, culturali, ricreativi e sportivi;
•  partiti e movimenti politici, purchè nell'ambito di manifestazioni locali organizzate dagli stessi.
Per manifestazioni di sorte locale s’intendono:
Lotteria: realizzata con la vendita di biglietti staccati dai registri a matrice, abbinati ad uno o più premi secondo l'ordine di estrazione.
La lotteria è consentita se:

  1. la vendita dei biglietti è limitata al territorio della Provincia
  2. l'importo complessivo dei biglietti che si possono vendere non supera la somma di € 51.645,69
  3. i biglietti sono contrassegnati da serie e numerazione progressiva.

Pesca o Banco di beneficenza: realizzata con la vendita di biglietti già abbinati ai premi in palio. Le pesche o i banchi di beneficenza sono consentiti se:

  1. la vendita dei biglietti è limitata al territorio del Comune dove si svolge la manifestazione
  2. il ricavato della vendita non supera la somma di € 51.645,69.

Tombola: vengono usate cartelle con numeri dal n.1 al n.90. Durante l'estrazione dei numeri alle prime cartelle in cui si verificano le combinazioni stabilite (es. terna, quaterna, cinquina, tombola), si assegnano i premi in palio. La tombola è consentita se:

  1. la vendita delle cartelle è limitata al Comune in cui la tombola si estrae e ai Comuni limitrofi
  2. le cartelle sono contrassegnate da serie e numerazione progressiva.

Non è limitato il numero delle cartelle che si possono emettere per ogni tombola, ma i premi messi in palio non devono superare complessivamente la somma di € 12.911,42.

L'organizzatore della manifestazione di sorte locale deve presentare:

  1. almeno 60 giorni prima del suo inizio, l'apposita comunicazione all'Amministrazione Autonoma dei Monopoli di Stato utilizzando il modulo indicato nella pagina dell'Agenzia delle Dogane e dei Monopoli
  2. almeno 30 giorni prima del suo inizio, l'apposita comunicazione al Comune e al Prefetto.

Tempi

Comunicazione 30 giorni prima dell'inizio attività.

A chi rivolgersi

Telefono:

049 8739222 selezionando il numero dell'ufficio desiderato

Email:

commercio@rubano.it

Orari di ricevimento:

Lunedì e Venerdì: 9.00 - 10.30
Martedì: 16.30 - 17.30
Solo su appuntamento: Mercoledì 9.00 - 10.30, Giovedì 16.30 - 17.30

Orari reperibilità telefonica

Lunedì, Mercoledì e Venerdì: 11.00 - 13.00
Martedì e Giovedì: 15.30 - 16.30

Ultimo aggiornamento:

10/05/2022
Non sono previsti moduli per questo procedimento
Approfondimenti

Normativa:

D.P.R. 430/2001, artt. 13 e 14.

Documentazione da presentare:

Responsabili

Unità organizzativa responsabile dell'istruttoria:

Commercio - SUAP (Responsabile: Giampietro Marchi)

Responsabile del procedimento:

Responsabile del provvedimento:

Giampietro Marchi

Titolare del potere sostitutivo (persona a cui rivolgersi in caso di inerzia nel procedimento):

Dettagli Procedimento

Modalità avvio:

Ad istanza dell'interessato

Conclusione procedimento:

Silenzio assenso

Strumenti di tutela riconosciuti dalla legge:

Giurisdizione amministrativa

Rilevanza SUAP:

Presente in PuntoSi:

No

Non sono state fatte indagini