Servizio di disinfestazione e derattizzazione

E' possibile chiedere al Comune un intervento disinfestazione e derattizzazione su aree pubbliche contro ratti, zanzare e altri animali. Modulo di richiesta e dettagli nell'apposita procedura.
Per le aree private è possibile chiedere al Comune un intervento di derattizzazione, con un contributo spese a carico del richiedente pari a € 15,00 da pagare direttamente alla ditta individuata dal Comune che effettua il servizio. Non sono previsti da parte del Comune  altri tipi di interventi di disinfestazione in aree private.

Zanzare

A tutela della salute di tutta la comunità, per prevenire e controllare possibili malattie infettive trasmissibili all'uomo attraverso la puntura di insetti vettori come le zanzare, l'Amministrazione richiede a tutta la cittadinanza di adottare all'interno delle proprietà private una serie di norme di prevenzione atte ad impedire la riproduzione di zanzare tigre. In un piano di lotta alla zanzara tigre la collaborazione di tutti non è solo utile, ma indispensabile.

Anche una minima quantità d’acqua stagnante può diventare un focolaio larvale (luogo in cui le larve si trasformano in zanzare): molti potenziali focolai possono essere rimossi, come ad esempio i sacchetti abbandonati.
I potenziali focolai che non è possibile eliminare (come ad es: tombini, pozzetti, ecc.) vanno invece trattati con i prodotti larvicidi per impedire la nascita delle zanzare adulte.
Nelle aree pubbliche la disinfestazione è gestita dal Comune. Per le aree private è necessaria la collaborazione dei privati cittadini.

Le aree private coprono una grande fetta di tutto il territorio comunale: per il trattamento di tali aree l'amministrazione comunale mette a disposizione a titolo gratuito una scatola da 12 pastiglie di prodotto larvicida per numero civico. 1 pastiglia per tombino/caditoia oppure ogni 40 litri d'acqua stagnante, contrasta il normale sviluppo delle zanzare nelle acque stagnanti per circa 4 settimane. Il trattamento va eseguito senza interruzione da maggio ad ottobre.

Adottare i comportamenti corretti per la lotta alla zanzara tigre non è solo un dovere civico, ma un obbligo. Con l'ordinanza comunale rivolta a tutta la cittadinanza si richiede il rispetto delle norme di prevenzione per contenere lo sviluppo della zanzara all'interno delle aree di proprietà.

Vedi cliccando sotto le locandine informative dell'Azienda Ulss 6 Euganea, Dipartimento di Prevenzione UOC Igiene e Sanità Pubblica, sulle strategie di lotta alle zanzare comuni e tigri:

  1. Azioni di prevenzione
  2. Regole per combattere le zanzare _poster
  3. Regole per combattere le zanzare _locandina

Per ulteriori informazioni si invita a consultare i seguenti siti web:

Nutrie

Con delibera di Giunta comunale n. 22 del 23/2/2009 è stato sottoscritto con la Provincia un protocollo d’intesa finalizzato a favorire il controllo e contenimento della specie nutria nel territorio comunale, per prevenire i danni arrecati alle arginature, alle colture agricole, alla vegetazione naturale, mediante un’azione di trappolaggio.

In base al Piano di controllo della fauna selvatica e domestica in aree rurali, sottoscritto da questo Ente con la Provincia esclusivamente per il controllo e il contenimento della specie nutria, è possibile inoltrare richiesta di intervento.

  • a chi rivolgersi:
    Polizia Provinciale via Dei Colli, 6 - Padova
    tel. 049/820.19.40 fax. 049/62.47.93 n. verde 800 800.820
    Servizio Caccia e Pesca piazza Bardella, 2 - Padova
    tel. 049/82.01.016 fax. 049/82.01.028
  • finalità: contenimento dei danni alle colture e produzioni agricole e alle arginature dei corsi d'acqua
  • personale autorizzato ad  intervenire: agenti di Polizia Provinciale, personale in possesso della licenza di caccia autorizzato e coordinato dalla Polizia Provincile
  • dove si interviene: nelle zone in cui vengono segnalati e lamentati danni alle colture agrarie ed arginature dei canali
  • metodi utilizzati: intervento diretto ad opera del personale della Polizia Provinciale o con gabbie-trappola ad opera di persone in possesso della licenza di caccia e preventivamente autorizzato dalla Provincia
  • tempi di intervento: durante tutto l'anno
  • indennizzo danni e finanziamento prevenzione: l'imprenditore agricolo in possesso di P.IVA in qualità di impresa agricola può presentare richiesta di indennizzo danni e prevenzione su modulistica predisposta dall'Ufficio Caccia e scaricabile dal sito : www.provincia.padova.it alla voce guida ai servizi-modulistica/caccia.

Api

Gli interventi per catturare gli sciami sono di competenza degli apicoltori (*), infatti da circa dieci anni le api rientrano nelle categorie protette.
L'emergenza api si concentra nel mese di maggio, periodo connesso alla deposizione di uova nelle celle reali da parte dell'ape regina.

Per interventi e informazioni:
Associazione produttori apistici della Provincia di Padova
via Cave 172, 35137 Padova
tel. e fax. 049 8685762
sito: www.apapadpadova.com
e-mail: apa.pd@libero.it

Vespe e calabroni

La disinfestazione presso i domicili è a carico dei privati.
Il Comune interviene sulle aree pubbliche e sugli immobili pubblici.

Scarafaggi

In caso di infestazione è opportuno condurre la lotta avvalendosi anche di ditte specializzate.
La disinfestazione presso i domicili è a carico dei privati.

ETRA SpA, che gestisce degli impianti di fognatura nera, esegue gli interventi necessari nelle pubbliche fognature.
Il Comune interviene su aree e immobili pubblici.