deroghe veicoli Aria
Rumore
Campi elettromagnetici

Aria

Misure di contenimento dell'inquinamento dell'aria.

I veicoli sono la principale causa dell’inquinamento atmosferico urbano.
Il Comune di Rubano, in conformità con quanto definito annualmente al Tavolo Tecnico Zonale “Area metropolitana di Padova”, adotta i provvedimenti necessari per il contenimento dell'inquinamento mediante ordinanze di limitazione della circolazione stradale ed ordinanze dirette a regolare l’uso degli impianti di riscaldamento, fissando dei limiti di temperatura massima degli ambienti in base alla loro utilizzazione.

Per il periodo autunno - inverno 2021/2022 sono stati approvati i provvedimenti di seguito allegati relativi a Circolazione dei veicoli -  Generatori di calore a pellet - Spandimenti liquami zootecnici:

Ordinanza del Sindaco n. 51 del 29/09/2021 e allegati deroghe veicoli e fac simile titolo autorizzatorio.

Sono inoltre vigenti due ordinanze per il blocco della circolazione stradale che interessano via Toscana, nella sola giornata di domenica da aprile ad ottobre, e via Unita' d'Italia, nella sola giornata di domenica da settembre ad ottobre.

Contributi per la rottamazione di veicoli inquinanti e sostituzione con veicoli a basso impatto ambientale di nuova immatricolazione

La Delibera della Giunta Regionale del Veneto n. 491 del 20 aprile 2021 ha approvato il bando - anno 2021 - per la concessione di contributi per la rottamazione di veicoli inquinanti e sostituzione con veicoli a basso impatto ambientale di nuova immatricolazione, in conformità agli impegni assunti con il "Nuovo Accordo di Programma per l'adozione coordinata e congiunta di misure per il miglioramento della qualità dell'aria nel bacino padano".

Rumore (inquinamento acustico)

Pubblica quiete

Capo IV del Regolamento di Polizia Urbana (estratto):

" Art. 13 - Disciplina degli orari

1. Ferme restando le disposizioni contenute in norme di legge statale e regionale, è fatto divieto a chiunque, col proprio comportamento, nei luoghi pubblici come nelle private dimore, disturbare la pubblica quiete e la tranquillità delle persone.

2. A tal fine è tutelata la fascia oraria che va dalle ore 13:00 alle ore 15:00 e dalle ore 23:00 alle ore 7:30 nei giorni feriali e dalle ore 13:00 alle ore 15:00 e dalle ore 23:00 alla ore 9:00 nei giorni festivi.

In particolare: - nelle piazze, strade o altri spazi pubblici, ad uso pubblico o aperti al pubblico è vietato l’uso di qualsiasi strumento, idoneo a produrre o diffondere musica o altri suoni, dalle ore 13:00 alle ore 15:00 e dalle ore 23:00 alle ore 9:00, salvo espressa autorizzazione rilasciata dal Comune;

- nelle abitazioni private l’uso di apparecchi elettrici, radiofonici e televisivi, di strumenti musicali, nonché gli apparecchi di qualsiasi genere per la riproduzione della musica devono essere utilizzati contenendo sempre il volume delle emissioni sonore entro i limiti tali da non essere distintamente percepibili dalla pubblica via e da non recare molestia o disturbo ai condomini e al vicinato.

- l’attività rumorosa nell’esercizio di professioni, arti, mestieri, attività industriali, all’interno dei cantieri edili, in zona non artigianale/industriale, è consentito dalle ore 7:30 alle 13:00 e dalle 15:00 alle ore 19:00, salvo specifica deroga.

- l’uso di macchine per giardinaggio e quant’altro provochi rumore per detta attività, in zona non artigianale/industriale, è vietato dalle ore 13:00 alle 15:00 e dalle ore 20:00 alle ore 8:00; nei giorni festivi tale attività deve avere inizio dopo le ore 9:00 e dopo le ore 16:00, salvo espressa autorizzazione rilasciata dal Comune.

- durante il trasporto, il carico e lo scarico o lo spostamento di oggetti o materiali per le strade pubbliche e private, nei cortili e nelle pertinenze, è fatto obbligo di attuare tutte le cautele per evitare frastuono e rumore.

2. Qualora necessario, il Comune potrà stabilire limiti d’orario all’uso di particolari apparecchiature.

3. Qualora sia previsto un dispositivo silenziatore, le apparecchiature, i macchinari e i mezzi d’opera utilizzati ne devono essere costantemente dotati e lo stesso deve essere mantenuto in perfetta efficienza."

Normativa Regionale:

Art.7 - Emissioni sonore da attività temporanee della L.R. 10 maggio 1999 n.21 (norme in materia di inquinamento acustico): Per i cantieri edili i lavori con macchinari rumorosi sono consentiti dalle ore 8,00 alle ore 19,00 con interruzione pomeridiana individuata dai regolamenti comunali.

E' possibile chiedere una deroga al rispetto di orari e limiti di rumore secondo quanto previsto da apposita procedura.

Piano di Zonizzazione acustica (P.Z.A.)

La zonizzazione acustica costituisce elaborato del Piano Regolatore Generale del Comune ed è lo strumento di tutela acustica del territorio.

Campi elettromagnetici

Il Comune di Rubano ha stipulato con ARPAV un programma di controllo per la mappatura e il monitoraggio dei campi elettromagnetici presenti nel territorio comunale.
Nel gennaio 2008 Arpav ha realizzato la mappatura del campo elettromagnetico nel territorio comunale.
La mappatura (relazione ed allegati) del campo elettromagnetico nel Comune di Rubano fornisce una rappresentazione di insieme della situazione esistente nel territorio comunale dal punto di vista dell’intensità dei campi elettromagnetici. Essa, per la  metodologia adottata, fornisce una stima cautelativa delle reali condizioni di esposizione. Costituisce pertanto, piuttosto che uno strumento per la valutazione puntuale dei valori attesi, uno strumento di conoscenza e di analisi del territorio per l’individuazione delle priorità degli interventi di controllo e per la pianificazione delle localizzazioni di eventuali nuovi impianti.

Monitoraggi di ARPAV dei campi elettromagnetici generati da:

  1. impianti radio base per telefonia cellulare: Ordinanza del Sindaco n. 51 del 29/09/2021 e risultati (dal sito ARPAV)
  2. linee elettriche: relazione e risultati